Spazio per le vostre domande

Qui potete porre le vostre domande.

Cercherò di rispondere nel modo più semplice possibile, usando il meno possibile il linguaggio medico.

Si raccomandano domande brevi.

Le risposte alle vostre domande

Michele

Uomo

53 anni

Buongiorno,soffro da anni di prostata e vado minimo 10 volte il bagno a urinare ho preso teraprost 5 per alcuni anni poi mi hanno dato solodyx da 4 e adesso solodyx da 8 perché aveva un residuo di 60ml dopo urinato flussometria buona. Ma da quando ho preso solodyx da 8 mi devo alzare varie volte la notte per urinare che prima non succedeva al massimo una volta .le chiedo se sia meglio il teraprost dottore? A dimenticavo prendo anche permixon e pelvinox per dolore ai testicoli e dolore dopo aver urinato grazie

Buongiorno. Sulla carta solodosina dovrebbe essere più “potente”. In pratica mi è capitato più volte di sentire che il pz. urina peggio. È soggettivo. Ritorni a terazosina 5.

Marisa

Uomo

63 anni

Buongiorno. Per cistite preso monuril 2 gg e niente poi cistiflux niente poi neofuradantin e niente fatto ecografia addome tutto ok però sempre stessi sintomi stimolo urina spesso bruciore dolore sotto pancia sono stremata che fate

Buongiorno. Spesso e volentieri viene curata per cistite ( infezione) qualcosa che infezione non è. Può trattarsi per esempio di una iniziale vescica iperattiva oppure sindrome del dolore pelvico cronico. Può eseguire intanto una urinocoltura anche se a volte pur in presenza di infezione, la terapia antibiotica risulta poco efficace (specie se sono presenti patologie associate come dicevo).

Andrea

Uomo

50 anni

Buongiorno. Un tumore alla prostata si può vedere da un ecografia sovrapubica?

Buongiorno. Assolutamente no. Neppure l’ecografia transrettale ci dà indicazioni attendibili. Ha una capacità diagnostica molto bassa. Ci può aiutare la risonanza magnetica multiparametrica. Anche questa se fatta bene, può “sbagliare ” in un caso e mezzo su 10. La biopsia prostatica ci può chiarire i dubbi nei casi indicati

Raffaele

Uomo

54 anni

Buongiorno dottore ho dolori al basso ventre da qualche mese ho fatto varie visite prostata normale dopo una uroflussometria è risultata una ostruzione mi è stato dato il botam e il dalerpen 5 mg (perché ho problemi a mantenere l erezione) lo assumo da due giorni il dalerpen e mi porta un forte mal di testa secondo lei è meglio sospenderlo?

Buongiorno. Entrambi i farmaci possono avere un effetto ipotensiv specie i primi giorni. Le consiglio di sospendere il tadalafil (Dalerpen) e contnuare con Botam. Tra 10-15 gg se non fastidio. Può riassumere tadalfil 5 a giorni alterni per altri 15 gg e vedere come lo tollera. Eventualmente dopo può assumere tutti i giorni entra,bi i farmaci

Marilina

Donna

67 anni

Salve. Ho effettuato turb e re-turb per papilloma vescicale. Il problema è l'incontinenza che mi affligge ancora ad un mese dall'ultimo intervento. Cosa posso fare?

Buonasera. Se l’incontinenza è da urgenza (necessità impellente di mingere), può beneficiare di farmaci anticolinergici (es solifenacina) oppure di miragregon (se non controindicati ma di solito ben tollerati). Se incontinenza da stress (colpo di tosse, cambio postura, pesi etc), utile iniziare ciclo di riabilitazione del piano perineale (di solito se ne occupa il fisiatra o i servizi ospedalieri e privati dedicati)

Marcello

Uomo

59 anni

Prendo farmaco per la prostata TAMSULOSINA 0,4 da 1 mese e 20 gg. Ho pressione bassa di natura . E in questi giorni ho pressione molto bassa in piedi minima 55 massima 84 . Devo sospendere ? Grazie

Buonasera. Se la pressione si abbassa troppo meglio sospendere. Ci sono alfa litici che hanno 2 dosaggi(es terazosina 2 e 5 mg) Uno start da assumere per 10 gg. Poi se non ipotensione passare a dosaggio terapeutico.

Modesto

Uomo

54 anni

Buongiorno, dottore soffro di ipertrofia prostatica benigna. La trafila è cominciata dopo il primo esame del PSA e prima biopsia random ( negativa) e relativa cura con integratore alla serenoa. Purtroppo la serenoa dopo alcuni mesi ha cominciato a darmi problemi sulla libido e per questo l'ho sospesa in sostituzione di integratori senza serenoa. Dopo nuovo PSA sempre più alto ( oggi superiore a 13) il mio urologo mi prescrive risonanza con contrasto e successiva biopsia mirata, sempre con esito negativo. Sino ad arrivare a oggi dove pur sapendo i problemi che la serenoa mi portava, mi prescrive per sei mesi l'assunzione di avodart. Il problema è che già dopo una settimana di questo farmaco l'erezione mattutine sono sparite e non oso pensare cosa farà per tutti gli altri mesi che rimangono. Sinceramente non so come comportarmi e chiedo un suo parere a riguardo. Nel ringraziarla la saluto distintamente.

Buongiorno. Nella mia esperienza non mi è mai capitato di rilevare problemi di erezione con serenoa (di marca). Però come sappiamo ogni farmaco può avere effetti diversi in ognuno che lo assume. Avodart invece può sicuramente dare problemi di libido in percentuale diversa secondo i dati della letteratura e soprattutto dell’esperienza clinica. Il mio consiglio è di sospenderlo. Lei ha già fatto 2 biopsie, negative. Doserá il psa ogni 3 mesi (al posto di serenoa le consiglio prodotti a base di polline efficaci nel ridurre la quota di psa infiammatorio come Deprox e Xinprox da assumersi 2 mesi prima del dosaggio). Valuterà il psa che nel suo caso sarà alto sicuramente. L’importante è che sia su valori stabili. Dopo 2 dosaggi a 3 mesi le consiglio la visita urologica.

Giovanni

Uomo

53 anni

Sto assumendo botaim da 15 giorni per una prostatite cronica da subito ho avuto eiaculazione retrograda posso proseguire il trattamento o devo sospendere?

Buongiorno. Il Botam(tamsulosina) è un farmaco alfa litico che si usa per i sintomi da ipertrofia prostatica o in casi rari per i sintomi da prostatite cronica. Il suo effetto è reversibile alla sospensione senza problemi. Un alfa litico che dà meno quel problema è alfuzosina 10 (Xatral, Faralzin).

Vincenzo

Uomo

52 anni

Salve dottore, ho subito una THULEP 34 giorni fa. Continuo ad avere bruciori e sanguinamenti e dolori dopo aver urinato. La situazione sembra non migliorare, anzi. Ho fatto esame urine ed è risultato positivo al proteus Mirabilis per cui sto assumendo antibiotico Sono molto preoccupato perché a distanza di oltre un mese dall'intervento non vedo alcun miglioramento. Sto bevendo tantissimo. Il mio urologo mi ha prescritto dicloreum 150 per 3 giorni, ma la sintomatologia non è stata nemmeno scalfita. Cosa mi consiglia?

Buongiorno. Non sempre (anzi di rado) la terapia antibiotica, pur in presenza di un battere, migliora la sintomatologia. Se i fastidi sono legati, come probabile, all’urgenza, le consiglio almeno un mese di terapia con anticolinergico (es solifenacina 5 per 2 volte al giorno). Di solito migliorano. Continuarei la cura consigliata da suo urologo

Michele

Uomo

57 anni

Buongiorno dott. Zaninetta, ho 57 anni e da poco ho effettuato una visita urologica perché ci sono giorni che urino più frequentemente degli altri . Il mio medico di base mi ha prescritto degli esami del sangue con PSA 0, 70, glicemia 104 il resto tutto nella norma. Urologo mi sottopone a ecografia prostatica ecco il referto..... Eco app urinario nella norma, vescica scarsamente repleta con modesta impronta prostatica, genitali nella norma prostata circa 40 grammi parenchimatosa , negativa la percussione ishiatica bilateralmente terapia, Perlaprost 1 CPS al giorno per 15 giorni al mese x 6 mesi, Lyrica 25 1 CPS al giorno alle ore 18 per 6 mesi, quest' ultima perché soffro di ernie cervicali C1 a C7 e lombare L5 S1, urologo mi parlava di nervi periferici che possono causare queste mie minzione, le chiedo Lyrica 25 preso per molto tempo nuoce gravemente alla salute? ,Sono molto preoccupato questa terapia può migliorare la situazione? In sintesi cosa dice l' ecografia ci sono termini che faccio fatica a capire. Grazie e buone feste!

Buongiorno. La terapia con fitofarmaco mi sembra adeguata per i suoi fastidi. Le consiglio leggersi sul mio sito il capitolo dedicato alle prostatiti croniche. Non metterei in relazione eventuale flogosi dei nervi periferici con i fastidi prostatici. Non ho esperienza con terapia prolungata con Lyrica percdolori cervicale. Chieda al suo medico