Spazio per le vostre domande

Qui potete porre le vostre domande.

Cercherò di rispondere nel modo più semplice possibile, usando il meno possibile il linguaggio medico.

Si raccomandano domande brevi.

Le risposte alle vostre domande

Marco

Uomo

61 anni

Diagnosticata IPB con sintomatologia sia ostruttiva che irritativa (essenzialmente pollachiuria e non completo svuotamento) . Dopo vari mesi di terapia con xatral con alcuni benefici ma non risolutivi l'urologo mi ha prescritto Avodart e Urorec. Appena iniziata quest'ultima terapia ho avuto problemi di assenza di eiaculazione (come mi era stato detto) e notevole riduzione dell'orgasmo. ma soprattutto diarrea. Ho smesso di prendere Urorec e tutti i problemi sono passati. È possibile che la diarrea sia dovuta a questo farmaco? Eventualmente si può sostituire con Xatral o Omnic che avevo preso in precedenza senza problemi? Grazie in anticipo.

Buongiorno. Ogni farmaco (anche fitofarmaco) può dare reazioni diverse su ognuno di noi (anche rare). Tornerei sicuramente a Xatral come alfa litico

Ermanno

Uomo

57 anni

Dopo psa sempre elevato nell arco di controlli trimestrali, (da ottobre 2023)media di valori 12 ,3 con frazione libera 14% sono in attesa di una biopsia. Nel frattempo ho sentito 3 urologi tutti con diagnosi differenti il primo mi ha prescritto solo cura con prostaflog x 90gg l altro mi ha prescritto la biopsia senza nessuna terapia ed il terzo mi ha prescritto la tamsulosina x sempre ; faccio presente che di notte io non ho mai dormito regolarmente mi sono sempre svegliato 3/4 volte,adesso oltre a questo vado anche a minzionare ma non necessariamente ...ps non vorrei che ci fossero altre patologie in atto dove l urologo può non constatarle e vadano fatti anche altri tipi di esami .....grazie x l attenzione.....

Buongiorno. Sono d’accordo con la biopsia. Se tamsulosina non ha modificato la sua minzione può tranquillamente sospendere.

Enrico

Uomo

65 anni

Salve dottore, per ipertrofia prostatica benigna, valore PSA 9 circa mi è stato prescritto dutastaride 05. Vedo nel bugiardino che alcuni aspetti relativi alla sfera sessuale potrebbero continuare anche dopo l'interruzione dell'assunzione.Assunzione del medicinale consigliata per 6 mesi. Tali effetti collaterali spariscono al sospendere dell'assunzione del farmaco? Grazie

Buongiorno. Gli effetti (negativi) sulla libido della dutasteride (circa 5-10% di chi la assume) possono durare mesi anche dopo la sospensione. Non è un farmaco per abbassare il PSA ma per migliorare la minzione. Il valore del PSA va comunque raddoppiato dopo due mesi di assunzione con tale farmaco.

Dario

Uomo

58 anni

Buongiorno, è da più di 1 anno che prendo Produxen e Tamsulosina ,ho fatto Uroflussometria e ho il residuo di urina di 110 ml. Dovrò per forza fare con la chirurgia? Grazi

Buongiorno. Il residuo non è molto e , se ottenuto dopo svuotamento di vescica piena, come detto più volte, non è attendibile. Quindi la risposta è che un residuo simile non è sufficiente per indicare intervento disostruttivo

Giuseppe

Uomo

80 anni

Prendo urorec da anni non potrò iaculare più? GRAZIE

Buongiorno. Se sospende il farmaco eiacula nuovamente. Xatral 10 dà meno questo problema se per lei fastidio

Francesco Paolo

Uomo

58 anni

Giorno dottore, uomo, 58 anni, con prostata 35 cc e ritenzione urinaria o nulla o definita trascurabile. Non prendo più alfalitici, Non ho subito intervento di disostruzione, anche se, fosse per me, lo farei subito, piuttosto che tornare a prendere tamsulosina o silodosina, con le quali non vivi, ma sopravvivi. Questo per dire, che non ho subito interventi e non assumo farmaci che interferiscano con l'eiaculazione, che però diventa sempre più scarsa, a volte assente. Come mai? Devo preoccuparmi? La ringrazio.

Buongiorno. Alla sua età ma anche prima, la quantità di sperma emesso si riduce normalmente. Può essere anche in relazione con l’infiammazione. Purtroppo non esistono cure miracolose per questo. Le consiglio la solita terapia con serenoa o graminex ad intervalli.

Roberto

Uomo

54 anni

Buongiorno, da quando ho iniziato la terapia con solifenacina (circa 10 gg) per curare una vescica iperattiva, ho notato un peggioramento della minzione, nello specifico un forte ritardo nell'iniziarla e una riduzione del flusso. Tale sintomatologia può essere collegata al farmaco? Preciso che la prostata ha un volume di 15 cc, e ho subito un intervento di incisione del collo vescicale 5 mesi fa per sclerosi dello stesso. Cordiali saluti.

Buongiorno. A mio avviso nel suo caso il farmaco va sospeso. Bisognerebbe verificare che non si sia riformata la sclerosi del collo(cistoscopia) e valutare il residuo postminzione.

Roberto

Uomo

74 anni

Prendo avodart da 2 anni e dal punto di vista prostatico sto bene ma noto una carenza di energia e perdita di massa muscolare sopratutto nelle gambe puo' essere addebbitato all'avodart tale sintomo e posso prenderlo un giorno si e uno no grazie

Buongiorno. Avodart ,avendo un meccanismo ormonale, potrebbe incidere in parte sul trofismo muscolare specie dopo una certa età. Questo può essere compensato con una buona attività fisica chiaramente rapportata all’età. Preso a giorni alterni non ha valenza terapeutica.

Andrea

Uomo

59 anni

Buongiorno nel 2022 ho avuto una microperforazione del sigma tamponata e da allora sono in cura con Normix ed Ascol a cicli (diverticoli). Da qualche mese ho disturbi riconducibili alla prostata, (fastidio durante la minzione, sensazione di peso all’inguine in particolare a Sx, fastidio quando mi siedo all’ano che mi si ripercuote fino allo scroto…, tutti questi sintomi spariscono dopo 7 giorni di Normix ).secondo l’urologo ho la prostata leggermente ingrossata a causa dei problemi dell’intestino e mi ha prescritto serenoa repens + xatral 2,5 mg. Vorrei avere un suo parere, grazie Andrea

Buongiorno. Sono d’accordo con il suo urologo. La cura andrebbe fatta per almeno qualche mese.

Doriano

Uomo

60 anni

sono in trattamento con dutasteride da 2 anni circa. è possibile che provochi gonfiore addominale? grazie

Buongiorno. Di solito dutasteride non dà quel problema ma tutto è possibile. Compatibilmente con i suoi fastidi può provare a sospendere non meno di un mese.